Come togliere le macchie di vino rosso dalla tovaglia

Come togliere le macchie di vino rosso

Quante volte ti è capitato di rovesciare sbadatamente un calice di vino rosso sulla tovaglia? Oppure di sporcare di vino la camicia o i jeans in un momento di distrazione? Non piangere sul vino versato! Anche se è noto che il vino rosso sia tra le macchie più ostili da eliminare dai tessuti, esistono dei rimedi casalinghi per rimuoverle fai da te le. Leggi il tutorial di Gerenoteca e scopri come togliere le macchie di vino rosso dalla tovaglia o dai vestiti.

Perché il vino rosso macchia i tessuti 

A rendere il vino rosso impossibile da smacchiare sono gli antociani, pigmenti vegetali presenti nella buccia dell’uva rossa. Troviamo gli antociani anche nei frutti rossi e nelle ciliegie e in altri vegetali, ma nella vinificazione assumono un ruolo centrale. Durante il processo, questi composti reagiscono in base al livello di acidità del vino, sprigionando diverse le diverse tonalità e intensità di rosso che caratterizzano i vini e che li rendono tanto difficili da smacchiare.

Come pulire le macchie di vino rosso da tovaglia e vestiti

1. Acqua frizzante

Durante una cena con i tuoi amici hai rovesciato un calice di Amarone della Valpolicella sulla tovaglia nuova? Un rimedio d’emergenza è versare un po’ di acqua frizzante sulla macchia ancora fresca e mettere subito a lavare la tovaglia con sapone di marsiglia. Le bollicine dell’acqua frizzante aiuteranno nella rimozione della chiazza.

2. Sale grosso 

Un altro trucco per le macchie di vino rosso ancora fresche è il sale grosso da cucina. Copri la macchia con un po’ di sale, lascialo agire per circa trenta minuti e vedrai che assorbirà parte del vino dal tessuto. Strofina poi l’area macchiata e metti tutto a lavare con detersivo neutro non aggressivo.

3. Latte

Le nostre cucine sono piene di insospettabili alleati contro le macchie. Il latte può rivelarsi utile contro le macchie di vino rosso ancora fresche. Tampona il vino in eccesso con uno strofinaccio o un pezzo di carta assorbente e copri la chiazza con un po’ di latte. Lascia agire per un’oretta e vedrai che la macchia sarà quasi del tutto scomparsa. Infine, lava tutto in lavatrice.

4. Vino bianco e Bicarbonato

E se ti dicessi che il vino rosso si smacchia con il vino bianco? Ebbene sì, puoi salvare la tua tovaglia da quelle belle chiazze di Chianti utilizzando un composto a base di vino bianco e bicarbonato di sodio. Versa del vino bianco sulla zona interessata e coprila poi con il bicarbonato. Lascia agire per qualche ora, rimuovi il bicarbonato in eccesso e fai un lavaggio in lavatrice.

5. Succo di limone

E se la macchia è già asciutta? Per le chiazze di vino più secche e vecchie, un rimedio efficace è tamponare la parte interessata con del succo concentrato di limone mescolato a qualche goccia di sapone. Lascia agire per una mezz’ora e metti a lavare. 

6. Dentifricio

Quelle chiazze di Barbaresco sono rimaste sulla tovaglia dalla cena di Natale dell’anno scorso? Prova a trattarle con del dentifricio. Applicane un po’ sulle macchie, lascia agire per qualche ora e metti il tutto a lavare in lavatrice. 

Ora che hai scoperto come togliere le macchie di vino rosso dalla tovaglia, non ti resta che acquistare il tuo vino preferito. Trovalo nel catalogo di Gerenoteca e dai inizio alla festa!