Le origini del gin? Salernitane!

gin cocktail

Le origini del gin sono salernitane!

Contrariamente a quanto si pensi, una delle bevande alcoliche più utilizzate al mondo è nata proprio a Salerno, per la precisione alla Scuola Medica Salernitana.

Eh sì, perché il distillato più amato al mondo è stato creato dai monaci dell’orto botanico della scuola.

Lo scopo non era chiaramente quello di creare una bevanda ludica ma un medicinale a base di ginepro.

Ottimo digestivo, antisettico naturale, antireumatico, antisettico: la Scuola Medica Salernitana intendeva sfruttare le infinite proprietà mediche del ginepro.

L’idea era quella di realizzare una medicina che fosse facilmente trasportabile e usabile durante tutto l’anno. Successivamente la formulazione del gin è stata modificata nei Paesi Bassi da un medico dell’Università di Leida verso la metà del Seicento.

Dalle origini del gin alla diffusione

Il gin arrivò poi in Inghilterra dove raggiunse l’apice della produzione. Guglielmo III di Orange nel 1690 vietò l’importazione di distillati stranieri, favorendo così l’utilizzo delle eccedenze di cereali per la produzione di alcool da destinare alle distillerie di gin.

La bevanda diventò così popolare, richiesta e preziosa che cominciò ad essere utilizzata come parte del salario da destinare agli operai. Un’operazione che elevò esponenzialmente il tasso di alcolismo, che il governo cercò di arginare con i Gin Acts ma senza esito.

Il gin

cocktail gin

Il gin è una bevanda alcolica ed incolore, ottenuta per ri-distillazione di un fermento ricavato da cereali, mela o patate con un misto di erbe, spezie piante, becche e radici. Sempre presenti i galbuli di ginepro che conferiscono profumo e gusto.

Può essere bevuto assoluto o anche utilizzato per la preparazione di molti cocktail.

  • Gin and french, gin e vermut dry;
  • Gin Fizz, long drink a base di gin, succo di limone, sciroppo di zucchero e soda;
  • Gin lemon, long drink a base di gin e limonata;
  • Gin sour, gin, succo di limone e sciroppo di zucchero;
  • Gin tonic, long drink a base di gin e acqua tonica;
  • Albatros, cocktail a base di gin e Cointreau;
  • Martini Cocktail, gin e vermut dry;
  • Negroni, Campari, gin e vermut rosso;
  • Angelo azzurro, gin, Cointreau, blue curaçao e succo di limone;
  • Clover Club, gin, succo di lampone, succo di limone e albume d’uovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.