Vini pugliesi, una storia lunga 100 anni

vino puglia

I vini pugliesi sono famosi nel mondo per la loro peculiare eleganza e corposità.

In provincia di Taranto abbiamo Varvaglione 1921 che nel 2021 ha compiuto 100 anni, celebrando un anniversario che segna un pezzo di storia dell’azienda ma anche dell’intero Paese e della città di Taranto.

Vuoi sapere una curiosità sui vini pugliesi?

In Puglia il sole batte forte tutto l’anno, influenzando la produzione agricola e vitivinicola.

Caratteristica dei vini pugliesi è l’intensità e la consistenza del gusto, che contribuisce a creare vini molto decisi e corposi, riconoscibili e dalla fortissima personalità.

Le uve pugliesi non sono solo utilizzate per produrre i vini locali, ma sono spesso unite ad uve di altre regioni per conferire corpo e carattere a vitigni più delicati.

In queste terre solcate da muretti a secco, l’azienda di vini pugliesi Varvaglione lavora da tre generazioni ed è una delle realtà più interessanti nel panorama del vino pugliese.

Il profilo di questi vini è disegnato dall’annata, sono vini quasi sartoriali, che evolvono e maturano.

L’attenzione dell’azienda tarantina è focalizzata sulle varietà di vini locali, quali

  • Primitivo di Manduria;
  • Negroamaro;
  • Malvasia;
  • Aglianico di uva rossa;
  • Verdeca;
  • Falanghina;
  • Malvasia;
  • Fiano di uva bianca.

L’azienda seleziona scrupolosamente le uve e realizza un controllo meticoloso del processo di vinificazione, parallelamente ad una costante ricerca per perfezionare le tecniche di cantina.

Il suo titolare e punto di riferimento, Cosimo Varvaglione, è anche l’enologo dell’azienda.

Circondato dai collaboratori più fidati, i figli e la moglie Maria Teresa, Cosimo comunica la sua visione del mondo e del rispetto del territorio attraverso i suoi vini squisiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.